Calandra

La  Calandra si distingue dalle altre allodole per le dimensioni. Lunga quasi 20 cm, si riconosce facilmente per la sua struttura possente, le ali molto lunghe e ampie. Altri caratteri distintivi sono, la coda corta e squadrata, il becco giallo e robusto, utilizzato per raccogliere granaglie e cereali vari, di cui questa specie si alimenta insieme a molti insetti, ma il carattere più appariscente sono le macchie nere ai lati della gola. In Italia questa specie è particolarmente rara relegata in poche e localizzate zone del Meridione e delle Isole. La ragione della scomparsa della Calandra si deve al sistema di coltivazione, trasformatosi in quasi  tutta la penisola da estensivo in intensivo. Infatti nella Regione catalana della   Spagna, dove la coltivazione è praticamente solo frumento a perdita d’occhio e con sistema estensivo ha trovato il luogo ideale dove vivere

Home Uccelli

Demo