Sordone

 

 

 

 L’ambiente del Sordone sono le zone aperte di alta quota, dove crescano piante e graminacee che producono piccoli, ma abbondanti semi, la maggior parte di questi uccelli si incontra intorno ai duemila metri di altitudine. In Italia è specie distribuita in tutte le Alpi e in Appennino tra Emilia e Toscana, esemplari si trovano anche in Abruzzo. Ricerca il cibo a terra prediligendo ragni, insetti e altri invertebrati, semi, piccoli frutti e molluschi. A volte si ciba anche di rifiuti umani ritrovati in prossimità di piccoli villaggi e di rifugi alpini. Parente stretto della Passera scopaiola, è molto simile a questa per quanto riguarda la colorazione, il colore predominante è il marrone con striature rossastre lungo i fianchi. Molto macchiettato di bianco specialmente sulle ali. La gola  è caratterizzata da  macchie bianche e nere contenute verso il basso da una specie di collarino, appena accennato di colore scuro, le zampe sono rossastre. Anche il Sordone ha particolari abitudini per quanto riguarda l’accoppiamento. In fase di corteggiamento si contano quattro o cinque individui per sesso ed i maschi si contengono le femmine. Alla fine degli accoppiamenti il maschio dominante scaccia gli altri e si prende cura delle femmine che depongono le uova, di solito si hanno due covate. Il nido è costruito negli anfratti delle rocce.

Home Uccelli

Demo