Cigno selvatico

Il Cigno selvatico si distingue dal Cigno reale per il becco nero, giallo alla base e più  lungo e per il collo che si presenta meno curvato. Le  zampe e i piedi sono  neri. I giovani hanno testa, collo e parti superiori grigio bruno.  E’ un uccello prettamente nordico, nidifica su isolette  affioranti nei laghetti di steppa, ma anche in praterie e brughiere. Fuori dalla stagione riproduttiva si può incontrare anche in acque marine, aree umide ed anche in campi di stoppie. L’alimentazione è in parte simile a quella del Cigno reale, ma è particolare la sua abitudine di scavare nel terreno con il becco alla ricerca di radici e tuberi. I suoi quartieri di svernamento, più vicini all’Italia, dove la sua comparsa è solo accidentale, è il Lago di Costanza. Per gli Svizzeri l’arrivo del Cigno selvatico sulle acque del Lago è il segno che l’inverno è alle porte. In questo periodo dove le famiglie arrivano unite per passare l’inverno, i giovani apprendono tutto il necessario per diventare indipendenti dai genitori.    

Home Uccelli

Demo