piviere dorato

Il Piviere dorato è di dimensioni medio-piccole, con becco breve e dritto, occhi grandi e scuri, coda breve e quadrata, tarsi lunghi, tre dita riunite alla base da una piccola membrana. Il colore del piumaggio varia dall’estate all’inverno. In estate sia petto che addome sono bruno nero marginato lateralmente di bianco. In inverno il colore generale è più chiaro e si vedono delle macchioline dorate sparse  sul dorso, da cui deriva il nome. L’habitat naturale del Piviere dorato è costituito essenzialmente dalla tundra artica e brughiere durante il periodo riproduttivo. Mentre in migrazione e svernamento si ritrova vicino alle paludi, in prossimità di campi coltivati,e rive dei fiumi a lento scorrimento dove è possibile passeggiare sul bagnasciuga. Ha un volo veloce ed è un buon corridore. Essendo specie gregaria,  durante il periodo riproduttivo che va da fine di aprile a giugno, si può assistere alle caratteristiche schermaglie dei maschi che conquistano il territorio. quando il territorio è sotto controllo, la femmina sceglie il posto dove costruire il nido ed il maschio esegue la parata nuziale. Dopo l’accoppiamento la femmina depone 3-4 uova a terra che cova per circa 27-29 giorni; i piccoli lasciano il nido dopo poche ore e vengono accuditi da entrambi i genitori per 4 settimane. L'alimentazione  è composta essenzialmente da lombrichi, Coleotteri, Molluschi, piccoli Crostacei, semi e piccole bacche. Durante la stagione invernale dimostra grande confidenza nei confronti dell'uomo specialmente se da questi riceve del cibo arrivando perfino a prenderlo dalle mani, senza tuttavia perdere la sua qualità selvatica.

Home Uccelli

Demo