Cardellino

Vi sono numerose varietà del Cardellino (Carduelis carduelis), che si differenziano tra loro per una leggera variazione di lunghezza e per lievissime sfumature di colore difficilmente riconoscibili se non esaminando gli uccelli in mano. Il maschio e la femmina sono quasi uguali.  La femmina, si distingue per le tinte di poco più pallide e per il nero dell'inizio della spalla velato di grigio, è un po' più piccola. Ha maschera facciale rosso cremisi orlata di nero intorno al becco come pure nere sono le parti mediana e posteriore del capo; tempie e guance bianche; bianco-grigio il ventre ed il centro del petto, sfumato ai lati di nocciola; bruno nocciola il dorso, leggermente più chiaro il groppone; ali nere barrate di giallo, coda nera con macchie bianche. Il becco è biancastro rosato con l'apice nerastro od azzurrognolo e diviene completamente chiaro all'epoca degli amori. Le zampe sono brune. E' una specie molto comune nella pianura padana di solito non vive al di sopra dei mille metri di quota.  Nidifica  lungo i margini dei boschi di latifoglie, nelle siepi e nei filari di alberi, nei frutteti, sempre più spesso ormai vediamo che i cardellini nidificano  nei nostri giardini con grande disinvoltura senza alcun timore dell'uomo. Fuori dal periodo riproduttivo i cardellini si riuniscono in gruppetti che vagano per tutto l'autunno e l'inverno alla ricerca di cibo nelle campagne. L'alimentazione, che durante l'allevamento dei piccoli è integrata con insetti e ragni, è costituita in massima parte da semi di piante erbacee. Il cardellino è infatti particolarmente abile nel cibarsi rimanendo in equilibrio aggrappato agli steli delle alte erbe, spesso a testa in giù. Molto ricercate sono le infiorescenze ormai mature di girasole e molto apprezzati sono i fiori dei cardi ancora teneri. Il cardellino porta a termine 2 o anche 3 covate all'anno. Il nido, posto all'estremità del ramo di un albero, o anche nascosto in mezzo all'edera che avvolge i tronchi degli alberi, è una coppa molto elaborata, composta da muschio, sottili radici, fili d'erba, crini e lana. Vi vengono deposte 4-6 uova, covate solo dalla femmina per due settimane. Sembra che il maschio non partecipi nemmeno alla costruzione del nido.

 

 

 

Home Uccelli

Demo