Crociere

 È simile a un passero, con ali però più appuntite e coda  forcuta. Il maschio adulto è di colore rosso mattone con ali e coda nere, il colore definitivo è raggiunto gradualmente a partire dalla livrea giovanile, bruna striata di scuro. Gli stadi intermedi sono  caratterizzati dalla presenza di irregolari chiazze arancioni o rosate non regolarmente distribuite. La femmina è bruno-grigia, con ali e coda bruno-nere e groppone giallo verdastro. Il becco  incrociato è la caratteristica  inconfondibile   della specie. Specie generalmente sedentaria  ma talora migratrice anche invasiva  e svernante. Il Crociere vive prevalentemente in boschi di conifere, ma anche in parchi e giardini, fermandosi dove c’è la migliore “offerta” di semi di conifere.  In Italia vive fra 1.000 e 2.200 metri di quota – fra le conifere preferisce gli abeti poiché i coni offrono maggior quantità di semi,  ma frequenta anche laricete, pinete di Pino nero, Pino cembro e Pino silvestre. Il Crociere è abilissimo nell’appendersi anche a testa in giù ai frutti, e ricorda nei movimenti i pappagalli. La dieta viene integrata con la cattura di alcuni insetti. Non è infine insolito osservare individui aggrappati ai muri delle baite. Può covare per tutto l’anno, ma più di frequente tra inverno e primavera poiché all'inizio della primavera le pigne sono ancora piene di semi e questo è il momento migliore per allevare la prole. Il nido viene costruito dalla femmina nella parte alta degli abeti rossi. La femmina depone dalle 3 alle 5 uova bianche con macchie marroni, che vengono covate dai 14 ai 16 giorni. Il maschio in questo periodo procura alla femmina il cibo.

Per l'utilizzo di queste foto dai un'occhiata ai termini di utilizzo.

Home Uccelli

Demo