Verzellino

 

Il verzellino, il cui nome scientifico è Serinus Serinus, è un piccolo uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Fringillidi. Simile in molti aspetti al canarino,  la sua livrea è molto appariscente, gialla su gran parte del corpo con fitte striature verdastre. Il groppone è giallo brillante, mentre la coda è più tendente al bruno. Nei maschi la fronte e il petto sono di un bel giallo carico, mentre la femmina ha una colorazione più scura e meno appariscente con delle  striature più fitte. Il becco è a forma di cono, corto e tozzo ed è color corno. Le striature verdi del piumaggio gli sono valse anche il soprannome di Verdolino. Durante l’estate si spinge nelle regioni più settentrionali, mentre in inverno sverna a sud. La sua non è una vera migrazione in quanto molti esemplari sono stanziali. Il suo habitat naturale è costituito da boschetti, frutteti, campi coltivati, parchi pubblici ed è un frequentatore assiduo dei nostri giardini.   Il nido molto piccolo e a forma di coppa viene ben nascosto tra le foglie per evitare che venga individuato da eventuali predatori. In Pianura Padana purtroppo stiamo assistendo ad una predazione sfrenata da parte di cornacchie e gazze su quasi tutte le specie nidificanti di passeriformi. Il nido è realizzato con radici, fili di erba e fieno intrecciati, ed è sofficemente imbottito di piume e peli. La femmina depone in media 4 o 5 uova con il guscio verdastro picchiettato di rosso. Possono aver luogo anche tre deposizioni in una stagione. La cova dura all’incirca dieci giorni.  Come tutti i passeriformi anche i piccoli di verzellino nascono implumi  e ciechi. Il suo canto è inconfondibile ed è stato paragonato a dei vetri che si infrangono.

Home Uccelli

Demo