Falco della regina

 

 

 

Dalla forma  elegante e dalle dimensioni medio-piccole di norma non supera i 40 cm e l’apertura alare è di solito inferiore ai 100 cm.– il Falco della regina nidifica solitamente in aree mediterranee, preferendo le alte scogliere delle isole, da cui si lancia per catturare le prede che sono i piccoli migratori. La caccia avviene quasi sempre in mare e spesso è condotta da più esemplari. In Italia la sua presenza è principalmente in Sardegna, nelle isole sud-occidentali, non costruisce il nido, ma utilizza gli anfratti delle alte falesie. E’ specie nidificante in queste aree, la sua presenza è limitata al periodo estivo. Essendo legato per l’alimentazione dei piccoli al passaggio dei piccoli migratori, depone le uova abbastanza tardi in modo che la schiusa coincida con i primi passi. Migratore a lungo raggio, giunge ogni autunno fino in Madagascar. Carattere distintivo del Falco della regina è la colorazione del piumaggio. La maggior parte degli esemplari presenta piume rossastre con sfumature marroni e nere, mentre un altro elevato numero di esemplari presenta un piumaggio uniforme  bruno molto scuro tendente al nero.

Home Uccelli

Demo