Falco di palude

Grande Falconiforme strettamente legato all’ambiente palustre. Come in tutti  i Falchi il maschio è un po' più piccolo e la colorazione varia in alcune parti del corpo. Il dorso presenta una colorazione marrone scuro, mentre il ventre ed il capo sono più chiari, la coda e le  ali sono grigiastre e  la gola è color crema. La femmina presenta una colorazione più  uniforme prevalentemente marrone scuro, con il bordo superiore delle ali, la gola e le parti superiori della testa  di colore chiaro, da biancastro giallo pallido. I giovani sono un po' più scuri della femmina. Se é in caccia vola basso, in questa fase durante le planate ed i volteggi mantiene le ali in posizione a “V” verso l'alto. Le piume che circondano gli occhi ricordano vagamente i dischi facciali dei gufi. E’ un volatore eccellente sa veleggiare benissimo, è dotato di lunghe zampe che terminano con forti e lunghi artigli
Essendo il canneto e l’ambiente palustre i suoi  “habitat”, anche le sue prede sono legate allo stesso ambiente, gallinelle d’acqua, cannaiole ed altri piccoli uccelli insieme a dei piccoli roditori formano la sua dieta.
Si pensa, ma non è certo, che in caccia collabori a volte con il Falco pellegrino, che quando sorvola gli acquitrini non riesce a catturare gli uccelli acquatici, che conoscendo il suo metodo di caccia, non si muovono dagli specchi d’acqua. A questo punto il Falco di palude entrerebbe in azione per far decollare le prede per il Falco pellegrino.  Le parate nuziali sono molto spettacolari ed il nido è posto nel canneto a poca distanza dal suolo o dall’acqua. E’ specie migratrice.


 

Home Uccelli

Demo