• Home
  • Upupe & Ghiandaie marine

Upupa

Anche l'upupa è un bellissimo uccello inconfondibile sia a terra che in volo. Ha  coda lunga e il capo è ornato  da un vistoso ciuffo di penne che durante gli atterraggi dispiega in una cresta semicircolare molto appariscente. Il colore prevalente è fulvo rosato sia sul petto che sul collo, la cresta è più rossiccia e dotata di tacche nere nella parte terminale delle piume che la formano. La coda è nera attraversata circa a metà della sua lunghezza da una barra bianca, le parti al di sotto del petto sono di un colore biancastro. Le ali nere sono attraversate da cinque barre bianche.  E' dotata di un becco molto lungo, sottile e ricurvo verso il basso. Quando è alla ricerca di cibo, quasi sempre sul terreno, si muove veloce ed a piccoli passi cambiando spesso ed improvvisamente direzione. Le sue gambe sono molto corte quasi sproporzionate.   Abbastanza simile nelle abitudini alla ghiandaia marina infatti nidifica anch'essa in cavità di alberi dove ancora la vegetazione lo permette, altrimenti si adatta ad utilizzare qualsiasi altra cavità disponibile dai buchi nei vecchi muri ai buchi ai piedi di vecchi ulivi e in manufatti di ogni genere. L'agricoltura intensiva esercitata in pianura padana non favorisce certamente la diffusione di questo uccello. Infatti l'upupa predilige luoghi come vigneti, oliveti e  boschetti di alberi maturi, ma soprattutto ama incolti o prati stabili dove può trovare con una certa facilità insetti per l'alimentazione: bruchi, cavallette, grilli, il grillotalpa che quando abbondava era una delle sue prede preferite, molluschi e occasionalmente piccoli vertebrati.

Home Uccelli

Demo