Con l’arrivo della stagione invernale possiamo installare delle mangiatoie per aiutare gli uccelli a superare più agevolmente l’avversa stagione. Vi assicuro per esperienza personale, pluriennale che questo non trasformerà gli animali in esseri dipendenti dall’uomo come qualcuno, secondo il mio parere, erroneamente ritiene, asserendo che i selvatici dovrebbero vivere solo della Natura senza il nostro intervento. Potrei essere d’accordo se l’uomo non avesse ridotto la natura a quello che ne rimane, l’ambiente naturale di oggi non è assolutamente nemmeno paragonabile a quello di soli cinquanta anni fa. Quindi chi vuole e desidera vedere magari dalla finestra di casa insieme ai bimbi, gli animaletti che vivono vicino a noi, le può installare senza paura di intervenire in modo invasivo nella Natura. Seminando qualche pianta di girasole, quando i chicchi saranno ancora teneri potremo vedere i cardellini che se ne cibano, Due raccomandazioni a chi si avvina per la prima volta a questo attività: 1 -Cerchiamo di usare  cibi naturali come granaglie miste con girasole,  arachidi naturali, frutti come cachi mele e melograni che attireranno senz’altro anche le capinere e noci per i picchi e se nel giardino abbiamo arbusti con delle bacche già saranno un aiuto importante. 2 – Se iniziamo a mettere del cibo per gli uccellini dobbiamo prenderci l’impegno di continuare fino all’arrivo della primavera, momento in cui i nostri amici se ne andranno per nidificare o per migrare verso i luoghi di riproduzione, confermando ciò che abbiamo detto innanzi, un pò di cibo non cambierà la natura dei selvatici. Le mangiatoie possono essere di diverse fatture come quella dell’immagine o anche semplicemente dei vassoietti protetti dalla pioggia. più avanti pubblicheremo altre immagini che potranno aiutare.