Uccelli

Gli scatti di Sguardi sulla Natura

Gli uccelli sono tra le creature più affascinanti della Natura.

Con una grazia senza tempo e un colore vibrante, gli uccelli danzano tra le fronde degli alberi e solcano i cieli con eleganza. Le fotografie naturalistiche di questi magnifici esseri catturano non solo la loro bellezza visiva, ma anche la loro vitalità e la loro importanza nell'ecosistema. Attraverso l'obiettivo del fotografo possiamo esplorare mondi nascosti e apprezzare la meraviglia della Natura nei suoi dettagli più intimi: ogni scatto racconta una storia unica, svelando la diversità delle specie, i loro comportamenti affascinanti e il delicato equilibrio dell'ambiente in cui vivono. Benvenuti in un viaggio attraverso il mondo alato degli uccelli.

Qualcosa in più sulle specie fotografate...

Rapaci Notturni

Gli uccelli rapaci notturni hanno la caratteristica principale di essere molto silenziosi, infatti la conformazione delle loro penne remiganti che essendo "sfilacciate" ai bordi consentono al vento di passare senza turbolenze e rumore quando in volo si apprestano ad attaccare la preda. Inoltre sono dotati di udito finissimo e sono in grado di catturare le prede anche senza vederle. Essendo predatori hanno artigli e becco molti affilati. Un'altra importante capacità che possiedono è quella di essere in grado di ruotare la testa di quasi 270 gradi.

Rapaci Diurni

I rapaci diurni sono evidentemente predatori che, al contrario dei notturni, cacciano e vivono durante le ore di luce. Sono dotati di una vista eccezionale, di una grande capacità di volo anche a grandi altezze, di artigli affilati e di becchi adunchi e taglienti adatti a lacerare e smembrare le prede. Le varie specie di questi uccelli sono molto specializzate ognuna nel proprio metodo di caccia, infatti non tutti adottano il medesimo sistema.

Passeriformi

I passeriformi contano circa 5.300 sottospecie, hanno caratteristiche fisiche diverse fra loro, per quanto riguarda il colore delle piume, la forma del becco e delle zampe, ma hanno in comune la taglia relativamente piccola (simile a quello di un passero, appunto) e il fatto di essere "uccelli canori", ovvero dotati di un canto distinto nella musicalità e unico per ogni specie. Diverse intonazioni sono funzionali sia al richiamo per l'accoppiamento sia per segnalare la presenza di predatori e altri eventuali pericoli.

Palmipedi

I Palmipedi sono un gruppo fittizio creato per raggruppare tutte le specie di uccelli che hanno i piedi palmati, caratteristica che li rende nuotatori molto veloci e dà loro la possibilità di camminare sul suolo, assumendo un andamento molto caratteristico, quasi ciondolante. Naturalmente essendo grandi nuotatori vivono in prossimità dell'acqua sia dolce che salata. Hanno il pregio di non bagnare il piumaggio anche quando scendono sotto la superficie dell'acqua grazie alla ghiandola denominata uropigio che fornisce una sostanza oleosa che i palmipedi si spargono sul piumaggio rendendolo impermeabile.

Uccelli acquatici

Gli uccelli acquatici, con le loro ali che sfiorano appena la superficie dell'acqua mentre volano in formazione o si librano sopra stagni e laghi, sono una visione affascinante della Natura. La loro vita è intrecciata con gli elementi liquidi, dalle placide acque delle paludi alle correnti tumultuose dei fiumi. La loro presenza è un segno di salute degli ecosistemi acquatici, poiché indicano la qualità dell'ambiente circostante.

Uccelli marini

Gli uccelli marini rappresentano una straordinaria espressione di adattamento alla vita negli ambienti marini. Sono un gruppo diversificato e specializzato, che ha evoluto una serie di caratteristiche uniche per prosperare in un ambiente così dinamico e impegnativo. Attraverso una combinazione di caratteristiche anatomiche, comportamentali e fisiologiche specializzate, sono in grado di prosperare in uno degli ambienti più estremi e dinamici del nostro pianeta.

Trampolieri

Quella di trampolieri è una denominazione non scientifica e antiquata. In alcune specie le zampe sono corte e in altre (probabilmente quelle che hanno dato origine al nome) sono molto lunghe e sottili. I becchi sono altrettanto vari: alcune specie sono dotate di un lungo e affilato becco e altre l'hanno invece molto più corto. La sua forma ci suggerisce l'uso che ne viene fatto: per catturare pesci o piccoli animali acquatici, per trovare lombrichi nascosti nel fango, per raccogliere dei semi. I trampolieri sono detti anche "uccelli di ripa" perché frequentano le sponde dei corsi d'acqua e le sponde degli stagni e degli acquitrini, mentre altre specie vivono in steppe desolate e praterie umide.

Terricoli

Gli uccelli terricoli rappresentano un gruppo diversificato di volatili che hanno adattato il loro comportamento e la loro fisiologia per sopravvivere e prosperare negli habitat terrestri. Il loro ruolo ecologico, che comprende la dispersione dei semi, il controllo degli insetti e la creazione di microhabitat, li rende componenti vitali degli ecosistemi naturali in cui vivono.

La fotografia naturalistica è una delle attività di ripresa più complesse e poco agevoli.

Non è un impegno facile, tuttavia alla fine della giornata ogni singolo scatto di qualità ripaga il fotografo di tutte le fatiche e gli sforzi. La fotografia naturalistica richiede molta pazienza e perizia per ottenere dei buoni risultati, infatti è necessario conoscere sia l'ambiente naturale in cui si opera, che le abitudini della fauna che lo abita. L'accortezza nel non influenzare l'ambiente con la propria presenza (soprattutto per la fotografia faunistica), e quindi in alcuni casi il cercare o l'attendere gli eventi e gli istanti migliori per la ripresa senza indurli artificialmente, sono caratteristiche fondamentali per questo genere fotografico.